Pici toscani impasto tradizionale

Primo

Cucina Toscana

kcal per 100g
4.7 stelle - su 12 recensioni
Preparazione

80 minuti

Cottura

10 minuti

Porzioni

4

Ingredienti:

  • 200 Acqua
  • 400 Farina 0
  • 1 pizzico Sale
  • 1 cucchiaio Olio EVO

Tra le preparazioni più rappresentative della tradizione culinaria Toscana ci sono sicuramente i pici. L’origine del nome non è del tutto chiara ma è certo che sono un piatto della cucina povera nato in provincia di Siena e più nel dettaglio nei paesini della Val d’Orcia tra: Montepulciano, Chianciano Terme, Pienza, San Quirico d’Orcia, Castiglion d’Orcia.

Oltre ai tradizionali Pici all’aglione, sono molti i condimenti che possono accompagnare questa pasta Toscana. Infatti si possono trovare ricette più tipiche come i pici alle briciole pici al ragù di nana (o anatra), fino a quelle più moderne e sperimentali in grado di accontentare tutti i gusti.

Provateli con le nostre salse e sughi come: l’aglione tradizionale, il ragu di verdure, la salsa rustica all’aglione o il pesto di germogli d’aglione

Ma basta chiacchiere passiamo alla preparazione

Come fare i pici

  1. Disponete la farina a fontana in una spianatoia o un piano in marmo. Aggiungete acqua tiepida, un pizzico di sale e un cucchiaio d’olio e iniziate ad amalgamare finché l’impasto non avrà formato una massa.

    impasto per pici

    A questo punto continuate a lavorare l’impasto dei pici energicamente con le mani per circa 10 minuti

  2. Quando la massa sarà ben liscia ed omogenea avvolgerla con pellicola e un panno e lasciar riposare almeno 30 minuti

  3. Trascorso il tempo di riposo, prendete l’impasto lavoratelo per 1 minuto e iniziate a stendere con il mattarello finché non avrà raggiunto lo spessore di circa mezzo centimetro, a questo punto cospargete un filo d’olio sull’impasto in modo che non si secchi durante la lavorazione

  4. Preparate dei vassoi con sopra un panno e della farina di semola. Serviranno per adagiare i pici in attesa della cottura

  5. Tagliare il disco a striscioline di mezzo centimetro e iniziare ad “appiciare”.

    Prendete l’estremità di una striscia sollevatela dal piano di lavoro mentre con il palmo dell’altra mano si fa rotolare il “corpo”.

    picio, pici fatti in casa, spianatoia pici

    Si dovrebbe ottenere degli “spaghettoni” dalla forma irregolare (è il su’ bello) che andrete ad adagiare sul vassoio con la farina di semola

  6. Una volta conclusa la pasta si procede alla cottura tipica in abbondante acqua bollente salata per circa 8 minuti. Assaggiare e una volta raggiunto il grado di cottura desiderato scolare e condire

27 Marzo 2020